PROVINCIA DI VARESE

AREA TECNICA
ORDINANZA N. 161 del 20/03/2020

OGGETTO: MISURE URGENTI CONTRO LA DIFFUSIONE DELLA MALATTIA INFETTIVA COVID-19 - ORDINANZA DI CHIUSURA ED INTERDIZIONE ALL'UTILIZZO DELLE PISTE CICLABILI DELLA PROVINCIA DI VARESE 

O R D I N A

per le ragioni di prevenzione e cura della salute pubblica, l’interdizione all’utilizzo e la chiusura di tutte le piste ciclabili di competenza della Provincia di Varese, in seguito individuate, a decorrere dal 20 marzo 2020 sino alla data del 3 aprile 2020, salvo eventuali modifiche o proroghe dei citati decreti:

Ciclabile del Lago di Varese, collegamento con Ciclabile del lago di Comabbio e Ciclabile del Lago di Comabbio insistenti nei Comuni di: Varese, Gavirate, Bardello, Biandronno, Galliate Lombardo, Bodio Lomnago, Cazzago Brabbia, Azzate, Comabbio, Mercallo dei Sassi, Varano Borghi, Vergiate;


Ciclabile dell’Olona insistente nei Comuni di: Olgiate Olona, Fagnano Olona, Cairate, Gorla Maggiore, Gorla Minore Gornate Olona, Castelseprio, Solbiate Olona, Castiglione Olona, Lonate Ceppino;

Ciclabili (Tratti) in fregio alle SSPP n. 52 e n. 49 insistenti nei Comuni di: Lonate Pozzolo, Vizzola Ticino e Besnate.

- di trasmettere il seguente provvedimento a:

  1. Prefettura di Varese;
  2. Comando provinciale Polizia di Stato;
  3. Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri;
  4. Comando provinciale della Guardia di Finanza;
  5. Comuni interessati ai percorsi come sopra individuati;

La presente ordinanza è resa nota al pubblico mediante pubblicazione all’Albo Pretorio della Provincia di Varese e dei Comuni interessati, nonché mediante comunicazione agli organi di stampa.

AVVERTE CHE

- è possibile il solo accesso da parte dei residenti per raggiungere la propria abitazione se l’ingresso è posto in fregio al percorso delle piste ciclabili;
- l'attività di controllo della presente ordinanza è demandata ai funzionari e gli agenti di cui all’art.12 del Nuovo Codice della Strada (D.L.30.04.92 n°285);
- il mancato rispetto della presente ordinanza comporta violazione all'art. 650 del Codice Penale;
- contro la presente ordinanza sono ammissibili: Ricorso al TAR della Regione, entro 60 giorni ovvero Ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni tutti decorrenti dalla data di piena conoscenza del presente provvedimento, che si intende realizzata con la pubblicazione all’Albo Pretorio della Provincia di Varese

Download
Download this file (_DET_ORDI_161_2020.pdf)Ordinanza 161 del 20/03/2020 [Ordinanza 161 del 20/03/2020 ]656 kB

Ultime notizie

CARABINIERI E POSTE ITALIANE INSIEME PER CONSEGNARE LA PENSIONE AGLI ANZIANI

I pensionati potranno contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri (Stazione di Azzate 0332 459102) per richiedere maggiori informazioni.

Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto una convenzione grazie alla quale tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

IL TUO AIUTO E' PREZIOSO #IORESTOACASA

 

Spazzamento e igienizzazione strade comunali

Considerato il fatto che le misure restrittive sono prolungate a tutto il 15 Aprile, si comunica che lo spazzamento e igienizzazione delle strade previsto è rinviato in quanto non ha senso spazzare le strade con tutte le auto parcheggiate e/o chiedere di spostarle quando non si può uscire.

Le nuove date verranno comunicate non appena disponibile il calendario del mese di Maggio di Coinger.

Avviso pubblico per l’individuazione dei beneficiari delle misure urgenti di solidarietà alimentare

Avviso pubblico per l’individuazione dei beneficiari delle misure urgenti di solidarietà alimentare

La domanda in forma di autocertificazione ai sensi del DPR n. 445/2000, può essere presentata come segue:

Compilata, sottoscritta e trasmessa via email allegando copia della Carta d’Identità all’indirizzo:

  • Email - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • PEC - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • facendo una foto e inviandola via whatsapp al n. 331 7516036

Requisiti di accesso:

Torna all'inizio del contenuto